La donna del leader deve restare nell'ombra? Perché Elisa Isoardi ha torto solo a metà.

La donna del leader deve restare nell'ombra? Perché Elisa Isoardi ha torto solo a metà.

Articolo a cura della Presidente della nostra associazione Sara Manfuso sull’ HUFFPOST.

“La mia biografia pubblica mi rende un’anti-Isoardi per eccellenza, eppure credo che Elisa abbia torto solo a metà.

Sale sul banco degli imputati del tribunale mediatico per aver dichiarato: “Per amore suo resterò nell’ombra. Una donna deve fare così”, riferendosi alla relazione con il leader della Lega Matteo Salvini. Evidente che l’errore da lei commesso sia nell’utilizzo della categoria del “dover essere” trasformando così una libera scelta – possibile solo grazie alle battaglie femminili di cui la storia è e sarà costellata – in un precetto moralistico per cui una donna “buona e giusta” debba avere un ruolo ancillare rispetto al proprio partner….”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *