PREVENZIONE DELLE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE

PREVENZIONE DELLE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMESSE

La prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse deve essere uno degli obiettivi primari della Sanità Pubblica.

Prevenzione che deve coinvolgere gran parte della popolazione  in modo da ridurre la trasmissione tra individui ed  evitare i comportamenti a rischio.

Il problema si evidenzia particolarmente nei giovani.  Giovani che spesso hanno conoscenze estremamente limitate dei rischi a cui possono andare incontro adottando comportamenti che possono mettere a repentaglio la loro salute.

i principali agenti patogeni trasmessi attraverso rapporti sessuali non protetti, da cui l’importanza dell’uso del profilattico, sono:

VIRUS come quelli dell’hiv , hpv, herpes, etc.

BATTERI come clamidia, gonorrea, sifilide, etc.

Le necessarie campagne di prevenzione, informazione ed educazione alla salute sessuale secondo l’OMS devono tenere articolarsi attraverso 

  • informazione
  • educazione sessuale
  • facile accesso ai servizi e consultori
  • offerta di  test diagnostici specifici, tra cui il test per l’hiv

Le diagnosi si basano su: sintomatologia, esame clinico,  esame citologico, hiv test, colposcopia e biopsia e su esami di laboratorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *